Blackout elettrico in piena notte, scatta la paura dei ladri.  Erano le tre del mattino, nella notte tra sabato e domenica, quando a Coreno Ausonio è piombato il buio che si è protratto per diversi minuti. Qualcuno si è affacciato alle finestre, qualche automobile era di passaggio nel piccolo centro e non è mancato chi ha pensato a malintenzionati che, nella psicosi generata dal blackout, avrebbero sabotato l'impianto dell'illuminazione pubblica per disabilitare il sistema di videosorveglianza che "osserva" i principali punti di accesso al paese.

L'energia elettrica è tornata poco dopo, ma ormai la paura si era diffusa. Per fortuna, all'alba di ieri non si sono contati furti, denunce né fermi da parte dei Carabinieri di Pontecorvo.
Il sindaco Domenico Corte in persona ha voluto accertarsi che non fosse avvenuto nulla di preoccupante. In particolare, ha fatto verificare che i luoghi pubblici, in primis il palazzo municipale e le scuole, non fossero stati danneggiati dalla interruzione elettrica. Ieri pomeriggio, intanto, sono state viste al lavoro squadre di operai dell'Enel per accertare il giusto funzionamento del sistema elettrico su tutto il territorio.