Prima volano parole grosse, poi sono i ceffoni a volare per strada: stavolta la violenta è una "lei" e nemmeno una normalissima sconosciuta. Naya Rivera, l'ex star della popolare serie tv Glee si è resa protagonista di un'aggressione ai danni del marito, il collega attore Ryan Dorsey durante una passeggiata con il loro bambino. Le botte alla testa e al labbro sarebbero state documentate, secondo la CNN, da un filmato realizzato col telefonino dallo stesso Dorsey e poi fatte visionare dalla Polizia che ha provveduto al fermo dell'attrice. L'episodio è capitato a Chesapeake, in Virginia, la cittadina natale dell'attore. L'accusa è quella di violenza domestica, terminata con l'arresto annullato poi dal pagamento di una cauzione onorata nientemeno che dal suocero.