I carabinieri salvano la vita a un uomo dispeeato alle. La segnalazione è arrivata alle 06.1: una telefonata giunta alla centrale operativa dei carabinieri di Cassino da parte di una donna di Cervaro segnalava l'allontanamento del figlio con intenzioni suicide.
Dopo circa 10 minuti giungeva un'altra telefonata all'utenza 112 sempre della centrale operativa: una donna di Cassino nel transitare a piedi sul quinto ponte di via Casilina sud segnalava la presenza di un uomo a piedi nudi che stava scavalcando il ponte. Solo il tempestivo intervento di un equipaggio dell'Aliquota radiomobile della Compagnia carabinieri di Cassino, coordinata dal capitano Mastromanno, guidati dal colonnello Cagnazzo, permetteva di localizzare l'uomo che nel frattempo si era posizionato su una condotta d'acqua calandosi a circa 1,5 metri dalla sede stradale. Mentre uno dei militari attirava la sua attenzione e cercava di dissuaderlo, l'altro si posizionava dalla parte opposta e approfittando di un momento di distrazione dell'uomo riusciva ad afferrarlo ad un braccio ed evitare che riuscisse a compiere l'insano gesto.
Successivamente è stato affidato al 118 che lo trasportava presso l'ospedale per le cure del caso