Colpo grosso al distributore di benzina "La Rocca" in via Casilina, a un passo dal centro commerciale Le Grange. I malviventi sono riusciti a portare via un bottino che oscilla tra i 30 e i 40.000 euro con una ruspa. Poi si sono dileguati con l'aiuto di alcuni complici. Indagini serrate dei carabinieri.

La ricostruzione
Chi è entrato in azione la scorsa notte con una ruspa non ha lasciato nulla al caso. Dopo aver utilizzato il mezzo pesante per abbattere e sventrare le due colonne del self service, arraffate le cassette con oltre 30.000 euro (stando a una prima stima), sono fuggiti schizzando a bordo di un'auto pronta a partire. La banda è entrata in azione poco dopo le 2. Ha attraversato con la ruspa la stazione ferroviaria, si è avvicinata al centro commerciale per arrivare alla pompa di benzina - già presa di mira dai malviventi - e mettere in atto il loro piano. Ma, dalle prime indiscrezioni, le vibrazioni del passaggio del mezzo pesante avrebbero fatto scattare l'allarme di uno dei negozi interni al centro commerciale: per questo, nell'immediatezza, è scattata la segnalazione agli agenti della Metropol vigilanza. All'arrivo sul posto la scena che si è presentata ai loro occhi è stata incredibile: le colonnine abbattute completamente e svuotate.
Immediato l'arrivo sul posto dei carabinieri della Compagnia di Cassino - agli ordini del capitano Matromanno e del luogotenente Raucci - che hanno raccolto tutti gli elementi utili a risalire alla banda.

Le immagini delle telecamere
Il colpo questa volta portato a compimento da parte della banda fa riflettere. Solo ventiquattr'ore prima gli agenti del Commissariato hanno sventato un altro maxi furto a Panorama, trovando tra un canneto a poca distanza dal centro commerciale una macchina tagliamuri: forse i malviventi avevano programmato in grande, puntando probabilmente al caveau.
Al momento non ci sono elementi tali da poter indicare la presenza di un'unica banda, anzi secondo l'analisi degli inquirenti i delinquenti in azione non avrebbero lo stesso modus operandi. Resta comunque il fatto che in circolazione ci sono delinquenti in grado di avere disponibilità di mezzi pesanti, di saperli manovrare e di muoversi avendo "le spalle coperte". Dalle immagini di videosorveglianza appare in maniera inequivocabile l'intera sequenza: i ladri, dopo il colpo, sono saliti su un'auto che li attendeva. Dunque, oltre a chi ha materialmente sventrato le colonne del self service, c'erano anche altri componenti della banda. Che quasi sicuramente non hanno usato la loro auto per la fuga. Le indagini affidate agli uomini dell'Arma della Compagnia di Cassino vanno avanti a ritmo serrato.

Non è la prima volta
Il distributore di benzina "La Rocca" è stato già oggetto di un raid nel mese di giugno.  In quell'occasione in due, col volto travisato, hanno portato via poco più di 1000 euro dopo aver danneggiato la cassetta in ferro dove erano custoditi gli introiti dell'attività. A raccontare quanto accaduto, anche in quel caso, le immagini dell'impianto di videosorveglianza dell'attività.