I carabinieri di Cassino, con quelli del N.A.S. di Latina e del Servizio Veterinario - A.S.L., nell'ambito di un predisposto servizio teso alla all'accertamento del rispetto delle normative igienico-sanitarie, ma anche la provenienza, l'etichettatura, le modalità di trasporto e conservazione degli alimenti, ieri hanno eseguito dei controlli nei confronti di alcune bancarelle poste all'interno del mercato settimanale. Accertate e contestate queste violazioni: nei confronti di un'attività per la vendita di prodotti ittici, sono sequestrati amministrativamente e distrutti, 8,350 chili di cozze, 1,950 chili di lumachine e 5,7 chili di vongole poiché non correttamente conservate sui banchi e carico del titolare dell'attività è stata elevata una sanzione di mille euro; nei confronti di un'altra attività, sempre adibita alla vendita di prodotti ittici, sono stati sequestrati amministrativamente e distrutti, 2 chili di telline e un chilo di cocciole poiché, anche in questo caso,  non correttamente conservate sui banchi. Anche per lui mille euro di multa; nei confronti di un'attività, adibita alla vendita di prodotti alimentari, sono stati sequestrati 30 barattoli di conserve, 5 bottiglie di passata di pomodoro,. 2 bottiglie in plastica da litri 1,5 di vino rosso, 5 secchi in  plastica da 7 chili contenente olive in salamoia e peperoni, 2 confezioni di spiedini di fichi secchi e noci, poiché dal controllo  i carabinieri hanno riscontrato la mancanza della rintracciabilità.  A carico del titolare dell'attività è stata elevata una sanzione di mille euro.