Raggirata e truffata da una falsa coppia di ispettori dell'azienda sanitaria locale. Il bottino del colpo, tra oro, gioielli e contanti, si aggira attorno ai 25.000 euro. Vittima dell'abile raggiro un'anziana di ottant'anni che giovedì pomeriggio, verso le 18, ha aperto la porta alla coppia che si è presentata a casa sua. La donna, di bella presenza, si è presentata con modi gentili alla signora e dopo averla convinta a farla entrare per effettuare una visita medica, ha dato seguito al suo piano diabolico. Infatti, la truffatrice e l'a nziana proprietaria di casa si sono dirette verso la cucina, ma la donna ha lasciato socchiusa la porta d'ingresso per permettere al suo complice di entrare. Mentre nella cucina la donna sottoponeva l'anziana signora alla finta visita, l'uomo si è introdotto nelle camere interne e, dopo aver rovistato dappertutto, è riuscito a impossessarsi dei gioielli custoditi in casa dalla donna, un valore soprattutto affettivo rappresentando i ricordi di una vita. E poi tutto il denaro contante che ha trovato in giro per l'abitazione. Quando il colpo è terminato, la finta ispettrice della Asl ha salutato l'anziana e insieme al complice si è dileguata. A quel punto l'anziana proprietaria è rientrata in casa e si è recata nella camera da letto. Qui ha trovato la sgradita sorpresa: tutto era stato messo a soqquadro, i cassetti e l'armadio svuotati. Dopo essersi ripresa dallo spavento, la donna ha chiamato i familiari che di li a breve sono arrivati sul posto verificando con i loro occhi quanto era accaduto poco prima. Il colpo è stato denunciato ai carabinieri che hanno avviato le indagini del caso per risalire all'identità della coppia di truffatori. Per la povera donna tanto dolore, visto che le è stato rubato tutto l'oro frutto dei ricordi di una vita. Un vile saccheggio che fa male soprattutto al cuore.