I ciociari denunciano soprattutto furti. Confrontando le varie tipologie di reato, i furti in generale vincono, di gran lunga, per distacco. Nel Frusinate se ne denunciano, infatti, 1.567 ogni centomila abitanti. Ovvero quasi 7.730, cioè 21 al giorno.
Nel Lazio, comunque, c'è chi fa decisamente peggio. A Roma siamo su 4.655 denunce di furto ogni centomila abitanti. A Latina siamo a 2.720, a Viterbo a 1.889, quindi, dopo Frosinone, c'è Rieti con 1.319.
A livello nazionale nessuno fa peggio di Rimini, Milano e Bologna. Sulla riviera romagnola, evidentemente, non ci si va solo per divertirsi. Inevitabilmente la presenza di tanti turisti fa schizzare verso l'alto le statistiche di Rimini. 6.871 è l'indice della primatista nazionale, che stacca il capoluogo lombardo con 6.610 e la provincia felsinea con 5.973.
All'opposto ci sono territori, da questo punto di vista, autentiche isole felici. Angoli del Paese dove i ladri stanno lontano. Come da Potenza, Oristano e Sondrio. In Lucania siamo a 889 ogni centomila abitanti, nella provincia sarda a 931 e in Valtellina a 973. Numeri che lasciano dormire sonni tranquilli, almeno a chi abita lì.