Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha inaugurato alla presenza di S.E. il Prefetto di Frosinone, Emilia Zarrilli, e delle autorità civili e militari del territorio, la nuova strada parallela rispetto a via Aldo Moro, che si snoda per circa 400 metri, dal parcheggio dell'ascensore inclinato fino al retro degli esercizi commerciali del complesso Oviesse. Presenti all'iniziativa, il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici, Fabio Tagliaferri, l'assessore Riccardo Mastrangeli, il presidente del consiglio Adriano Piacentini e i consiglieri Marco Ferrara, Sara Bruni, Mariarosaria Rotondi, Corrado Renzi e Igino Guglielmi.

L'arredo del verde del tratto è stato curato dai vivai Fontana. "L'amministrazione continua ad aprire e a tagliare il nastro di tante opere pubbliche, nell'ambito della programmazione e della realizzazione di infrastrutture anche per il quinquennio 2017-2022 - ha dichiarato il sindaco Ottaviani - Mi preme sottolineare l'estremo forzo compiuto, per arrivare alla celebrazione di oggi, da parte dei nostri uffici comunali, che hanno mostrato come sia possibile portare avanti il profilo della coesione sociale dal punto di vista istituzionale, contribuendo in modo determinante al raggiungimento di questo traguardo a favore della città. Grazie a questa strada, sarà possibile rendere pedonale, soprattutto nei fine settimana, un tratto di via Aldo Moro, che sarà restituito alle famiglie e alla socializzazione. Frosinone oggi possiede spazi urbani di aggregazione in passato inesistenti, ai quali si aggiungerà, tra qualche mese, il Parco del Matusa, protagonista del Green Day di domenica 8 ottobre: queste zone servono a far crescere la città e il comune sentire, la gioia della condivisione con gli altri, sentimenti che vanno coltivati e valorizzati perché siano patrimonio delle nuove generazioni. Stiamo continuando a investire sul recupero ambientale, promuovendo la cultura della mobilità alternativa, dell'ambiente, dello stare insieme con i propri familiari, amici, concittadini".