Speranze ancora legate a un filo per il diciannovenne fontanese che giovedì scorso è finito sotto un treno alla stazione di Sora. Il ragazzo versa ancora in gravi condizioni al San Camillo di Roma, dov'è giunto la stessa notte dopo essere stato operato d' urgenza al Santissima Trinità e dove i medici continuano a mantenere riservata la prognosi. Il ragazzo, E.I., ha riportato ferite e lesioni interne importanti nell'impatto con il convoglio che entrava in stazione. A preoccupare i medici romani è soprattutto il violento trauma cranico e facciale subito.
Ore d'angoscia per parenti, amici e per l'intera comunità fontanese che si è stretta attorno alla famiglia che aspetta con trepidazione buone notizie dai medici. Il giovane ha terminato gli studi al liceo scientifico Leonardo Da Vinci di Sora e, proprio in queste settimane, stava decidendo che scelta universitaria intraprendere. Giovedì sera avrebbe raggiunto la stazione di Sora in macchina. Poco prima delle 20 la drammatica caduta sui binari proprio mentre arrivava il treno, dinamica che gli inquirenti stanno cercando di ricostruire.