Cristina Rapetti, capogabinetto della Questura di Frosinone, lascia il capoluogo ciociaro per andare a dirigere la Digos di Sassari. Un riconoscimento importante per il dirigente originario di Alatri, che premia anni di duro, serio e fertile lavoro. La Rapetti è giunta alla Questura di Frosinone nell'ottobre del 2014, proveniente dalla Sicilia, subito distaccata sul fronte caldo di Cassino. Quindi, nel gennaio del 2016 è tornata nel Capoluogo ciociaro per rivestire, come detto, il ruolo di Capogabinetto. Stamattina in Questura la toccante cerimonia di saluto, o meglio, come ha precisato il dirigente, di "arrivederci". Ecco le sue parole. 

"Un saluto particolare a tutti perché ho lavorato nella mia città, con cui c'è un legame particolare. E' semplicemente un arrivederci, qui tornerò perché c'è la mia famiglia, colonna portante del mio percorso e che non mi ha fatto mai mancare il suo supporto. Un ringraziamento importante va al Questore che mi ha dato fiducia e, a me ultima arrivata, ha affidato un incarico strategico".