"Una pianta per la rinascita della Monna" e la giornata di ieri è stata un successo per partecipazione e ciò che ha voluto rappresentare. L'iniziativa organizzata dall'associazione "Sylvatica" culminata con la piantumazione di un acero montano, donato dal reparto biodiversità dei carabinieri di Roma, ha visto una partecipazione libera di tante persone che con la loro presenza hanno voluto manifestare vicinanza alla "Regina degli Ernici", devastata da un incendio durato tredici giorni.

Alla manifestazione hanno dato il loro patrocinio i comuni di Collepardo, Vico nel Lazio, presente il sindaco Claudio Guerriero, Guarcino, la stazione collepardese del Soccorso Alpino oltre a diverse realtà associative ed imprenditoriali del circondario. La comitiva si è data appuntamento ieri mattina alle 8 sul piazzale di Campocatino, da dove a piedi ha raggiunto dopo tre ore di cammino la vetta della Monna. Una volta giunti a destinazione è stato piantato così piantato l'acero della montagna, alla presenza del sindaco di Vico nel Lazio, dei rappresentanti di varie associazioni di Vico e Collepardo e del comune di Alatri nella persona del consigliere Maurizio Maggi.

«Questo gesto - ha dichiarato il sindaco Guerriero - sta a significare la vicinanza dei cittadini alla natura e alla nostra amata Monna». Un ringraziamento particolare è stato poi rivolto a Ivo Tagliaferri promotore dell iniziativa. Intanto nel mese di settembre si sta organizzando, in accordo con il Vescovo della Diocesi Lorenzo Loppa un'escursione alla Croce del monte Monna, con la celebrazione della santa messa presieduta dallo stesso vescovo e concelebrata da altri sacerdoti. Infine vista l'escursione i partecipanti hanno potuto constatare da vicino i danni enormi all'ambiente causati dall'incendio che dopo una infinita battaglia è stato spento!