Per una birra rischia di distruggere un bar. Denunciato dalla polizia un romeno di 45 anni. È stata la titolare dell'attività commerciale, l'altra notte, a richiedere l'intervento degli agenti nella parte bassa della città. Sul posto si è allora portata una pattuglia della sezione volanti della questura per riportare la calma e ridurre a più miti consigli l'esagitato cliente. Ma tutto è stato vano. Così l'uomo è stato prima accompagnato in questura e poi denunciato.
In base a quanto ricostruito dalla polizia su segnalazione della donna, l'avventore aveva un atteggiamento minaccioso ed aggressivo. In particolare l'uomo si rifiutava di saldare il conto per una birra ordinata e consumata poco prima. In più minacciava di distruggere tutte le suppellettili. Ben presto è poi passato dalle parole ai fatti: ha sollevato una panca e l'ha scagliata contro l'esercente. Quest'ultima è però riuscita a schivare. 
L'uomo, per tutta risposta, all'arrivo degli agenti ha continuato ad avere un atteggiamento aggressivo e poco collaborativo e si è pure rifiutato di fornire le proprie generalità. Condotto negli uffici della questura per gli accertamenti di rito, alla fine è stato identificato per un romeno di 45 anni.
L'uomo dovrà rispondere dei reati di minacce e rifiuto di fornire indicazioni sulle proprie generalità.