Il territorio del Cassinate è interessato da un' intensa e capillare attività di polizia, con personale in divisa ed in borghese, per prevenire e contrastare i reati di natura predatoria e di microcriminalità. Nel corso dell'attività un cittadino ghanese è stato contravvenzionato in quanto in stato di manifesta ubriachezza, mentre un 50enne del cassinate è stato denunciato per danneggiamento, presso la struttura della Asl in via Enrico De Nicola.

Una ragazza di 22 anni, residente nell'hinterland cassinate, è stata invece deferita all'Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato. La giovane aveva sottratto un iPad ad un pakistano di 40 anni, all'interno di un esercizio commerciale, di cui l'uomo è titolare.  Intensificati anche i controlli presso le abitazioni dei soggetti sottoposti agli arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale.