Probabilmente avevano intenzione di mettere a segno dei colpi sul territorio di Scauri, ma i Carabinieri Del Norm-Aliquota Radiomobile della Compagnia di Formia e i colleghi della stazione di Scauri li hanno intercettati e denunciati.

Cinque le persone che sono state denunciate e tutte provenienti da fuori il territorio del Comune di Minturno. Due i blitz effettuati dagli uomini comandati dal capitano David Pirrera che, ieri mattina, a Scauri, hanno bloccato una Bmw, sulla quale viaggiavano tre persone provenienti dal salernitano. Una visita a Scauri che non è sembrata essere una gita, visto il materiale che è stato trovato dagli inquirenti.
L'auto è stata sottoposta a perquisizione e i militari hanno trovato arnesi atti allo scasso, che da accertamenti effettuati, risultavano idonei all'apertura delle "slot machine".

I militari sospettavano che il trio, già nella notte, volesse mettere a segno un colpo ai danni delle macchinette mangiasoldi ubicate all'interno di vari locali. Un fenomeno molto frequente, visti i numerosi colpi messi a segno ai danni di diversi bar del territorio. Il v entinovenne M.S., il trentaquattrenne M.F. e il trentanovenne D.M., sono stati denunciati in stato di libertà alla magistratura di Cassino. Anche i carabinieri della stazione di Scauri hanno pizzicato altre due persone, che forse volevano mettere a segno dei colpi in appartamento. Si tratta di due persone della provincia di Rieti, L.F. di 43 anni e G.C., di 33 anni, che si aggiravano nella zona del Monte d'Oro a Scauri. I due sono stati fermati per un controllo ed a seguito di perquisizione personale sono stati trovati in possesso di arnesi atti allo scasso e cioè un cacciavite e una torcia. I due reatini non hanno saputo fornire spiegazioni agli investigatori sul perchè si aggiravano per la zona di Monte d'Oro con un cacciavite e una torcia. Anche per loro è scattata la denuncia in stato di libertà. Le due operazioni dei militari dell'Arma si inquadrano nell'ambito dei servizi di controllo predisposti per prevenire e contrastare i reati contro il patrimonio. Nel corso di questa settimana e la prossima i servizi di controllo saranno potenziati, in vista dell'ondata di turisti che raggiungerà il litorale per Ferragosto.