Finti tecnici del gas si introducono nella casa di una signora anziana e la derubano dell'oro e dei soldi della pensione. Sull'episodio indagano le forze dell'ordine successivamente chiamate dalla donna.

La storia

Ieri mattina intorno alle 9, due loschi figuri con pronunciato accento veneto, hanno suonato alla porta di una anziana signora in quel momento sola in casa, residente in località Capo i Prati a Fiuggi, spacciandosi per tecnici del gas con indosso giubbotti di colore arancione, di quelli obbligatori a bordo vettura per la sicurezza stradale. Dopo essersi introdotti nell'appartamento, con una manovra nascosta e molto abile, hanno inondato l'immobile con uno spray maleodorante, tale da poter far pensare alla poveretta che effettivamente vi era una importante perdita di gas in corso. Consigliandola contestualmente di liberarsi immediatamente di tutto l'oro che aveva indosso, orecchini, collana giro collo, prendere poi l'altro oro custodito in casa e posizionarlo all'interno del frigorifero, perché in caso di esplosione lì sarebbe rimasto al sicuro e quindi allontanarsi subito dall'immobile.

La poveretta in preda al panico ha eseguito le finte procedure di emergenza senza colpo ferire, quando poi ha visto i due allontanarsi e rientrata in casa si è trovata davanti l'amara sorpresa. L'oro era sparito e con esso anche 500 euro di pensione ritirata nei giorni scorsi. La spray usato dai due malviventi probabilmente era del tipo orticante, tant'è vero che la signora presentava difficoltà respiratorie. Sul posto, appena partita la segnalazione da parte di una altra signora che abita lo stesso condominio, sono giunti i carabinieri della locazione Stazione agli ordini del maresciallo Vinci e gli uomini della polizia locale al comando della dott. Maria Assunta Trinti. Dopo essersi accertati delle condizioni di salute della anziana, hanno proceduto agli accertamenti di rito, dando immediatamente inizio alla caccia all'uomo. Dalle prime indagini è emerso che i due si sarebbero allontanati a bordo di una moto di grossa cilindrata. Atteso anche il fatto che i due loschi figuri nei giorni scorsi pare siano stati visti aggirarsi anche in pieno centro storico, nella Fiuggi alta, questa volta spacciandosi per tecnici dell'energia elettrica.
In conclusione ci corre l'obbligo di ricordare ai nostri lettori che innanzi a situazioni del genere, la prima cosa da fare è avvertire immediatamente le forze dell'ordine, comunque non consentire mai a sconosciuti di entrare in casa senza prima ricevere conferma delle loro credenziali dalle stesse forze dell'ordine.