Fiamme altissime, arrivate a lambire la porta d'ingresso di una abitazione. All'interno c'era un'anziana di 89 anni portata in salvo, appena in tempo, grazie alla task force in azione nella zona. Stavolta il rogo è divampato nella zona chiamata "morroni" tra Sant'Ambrogio e Sant'Andrea.

Le fiamme, oltre a lambire la strada provinciale che collega i due piccoli centri della Valle dei Santi, Sant'Ambrogio sul Garigliano e Sant'Andrea del Garigliano, si sono dirette a gran velocità verso un'abitazione. Erano all'incirca le 15 di questo pomeriggio quando è scattato il nuovo allarme per un rogo che, come tutti gli altri, sembra essere doloso. Il leggero venticello e il terreno rovente per le alte temperature hanno giocato anche stavolta un ruolo fondamentale.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Cassino, il consigliere comunale di Sant'Andrea Giorgio Mignacca, i volontari della protezione civile e gli operai del Comune. Tutti hanno contribuito a spegnere il fuoco. Ma la paura maggiore era per quella abitazione a pochi metri dalle collinette. Così i Vigili del Fuoco, per evitare rischi, hanno stabilito l'evacuazione della proprietaria della casa, un'anziana di ottantanove anni, che è stata portata in sicurezza, fino a quando l'incendio non è stato sedato del tutto.