Sono due le auto andate a fuoco alle spalle della Tamoil, a Piedimonte, sembrerebbe all'interno di una rimessa. Non è escluso che dietro l'episodio ci possa essere una matrice dolosa, tanto da richiedere l'arrivo sul posto di ben tre auto dei carabinieri e della Scientifica per i rilievi del caso. Bocche serrate da parte degli investigatori. Solo la prontezza dei vigili del fuoco ha evitato il peggio. Se il fuoco avesse attinto la pompa di benzina, sarebbe stato un massacro. Indagini serrate.

Auto in fiamme sulla Casilina, paura tra i residenti. Il rogo si è sviluppato poco fa alle spalle del distributore di benzina Tamoil in territorio di Piedimonte. Immediato l'arrivo sul posto dei vigili di Cassino e di un'autobotte di supporto. L'operazione di spegnimento è in corso e i carabinieri giunti subito sul posto dovranno capire se si sia trattato di un gesto intimidatorio o comunque doloso oppure no. E cosa abbia provocato l'incendio. 

di: La Redazione