Clima caldissimo in città, a Cassino. Con insulti verbali e scritti che hanno convinto il sindaco Carlo Maria D'Alessandro a presentare, poco fa, tre denunce. La prima è rivolta al soggetto che lo ha recentemente insultato alla festa della birra. Diverse le frasi pesanti al suo indirizzo con inevitabili momenti di panico e di choc per la presenza di minori. Al tavolo con lui, al momento dell'aggressione verbale, c'erano figli e nipotini. Immediato l'intervento della sicurezza che ha allontanato l'uomo. Oggi il sindaco ha deciso di dare un segnale come istituzione nei confronti di chi tiene altissimo il livello della tensione. Altre due le denunce per post diffamatori nei suoi confronti apparsi sui social. Il Sindaco è assistito legalmente dall'avvocato Sandro Salera.