Una casa dello spaccio di droga in pieno centro, ma a stroncare lo smercio di sostanze stupefacenti, al considerevole numero di consumatori, i carabinieri della locale Stazione. Gli uomini del comandante Raffaele Alborino effettuano così una ennesima operazione contro lo spaccio di droga, un fenomeno che sembra inarrestabile. Ad essere arrestato un venticinquenne albanese, il quale all'interno della sua abitazione teneva nascoste ben cinquantacinque dosi di cocaina e crack (nello specifico 6,73 grammi di cocaina e 4,88 grammi di crack).

L'operazione
Il giovane spacciatore era diventato il punto di riferimento di numerosi consumatori del posto e del circondario, tanto che il via vai verso la sua abitazione, ha prima insospettito i vicini e poi gli stessi carabinieri. I militari hanno così avviato l'indagine attraverso vecchi metodi tradizionali, quelli spesso più efficaci contro questi fenomeni: e cioè specifici servizi di osservazione, controllo e pedinamento. Ieri mattina hanno deciso di effettuare il blitz all'interno dell'abitazione. Fatta irruzione nella casa hanno sottoposto a perquisizione l'intero appartamento. Dal controllo è stata così rinvenuta una copiosa quantità di sostanza stupefacente (6,73 grammi di cocaina e 4,88 grammi di crack) suddivisa complessivamente in 55 dosi. Inoltre dalla perquisizione è stato scoperto materiale necessario per il taglio ed il confezionamento delle dosi, nonché una notevole somma di denaro, circa 1400 euro contante, ritenuto provento di attività illecita, tutto sottoposto a sequestro. L'arrestato è stato così trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Anagni in attesa del rito direttissimo, così come disposto dall'autorità giudiziaria