Bambini avvicinati e fotografati da due stranieri che poi, di fronte alle rimostranze di alcuni genitori, di una mamma in particolare, hanno cercato di difendersi per poi sparire nel nulla lasciando nei presenti tanta paura per l'accaduto. E' successo ieri pomeriggio ad Alatri, nella frequentatissima zona detta del "Girone", a due passi dalla centralissima piazza Santa Maria Maggiore, da sempre luogo di ritrovo per giovani e giovanissimi. Ma anche per le tante mamme e nonne che lì portano i propri figli e nipoti a giocare. 

E proprio mentre decine di bimbi di varie età giocavano tranquilli, alcuni genitori si sono accorti che due stranieri, dalla carnagione scura, si erano appostati nelle panchine del posto e stavano fotografando i ragazzini. Superato lo stupore iniziale, diverse persone hanno cercato di capire meglio il perché di quelle foto, con il pensiero che è corso alle situazioni più brutte. Una donna in specie, madre di uno dei bambini che giocava, ha preso di petto i due stranieri, che hanno reagito piuttosto animatamente. Ne è scaturita una discussione "vivace" durante la quale la donna ha chiesto di poter vedere il contenuto dei cellulari dei due: questi hanno mostrato gli apparecchi senza che però dentro ci fossero foto di bimbi, probabilmente occultate in chissà quale cartella o cancellate nel timore di passare guai. 

I genitori presenti, infatti, vista l'insistenza e l'atteggiamento di sfida dei due, avevano chiamato i carabinieri informandoli di quanto stava accadendo ed avevano iniziato ad inveire contro i due minacciandoli di passare anche alle maniere forti se non avessero desistito dal loro intento.  

Resisi conto dell'allarme lanciato ai militari, la coppia si è allontanata velocemente facendo perdere le proprie tracce. Sull'episodio adesso stanno ora indagando i carabinieri agli ordini del maggiore Contente.