Riunione di condominio finisce in rissa. In quattro in ospedale per le ferite riportate a seguito dell'animata discussione. Per tutti anche la denuncia dei carabinieri. Devono rispondere dell'accusa di rissa e lesioni personali. Protagonisti due uomini, una donna e un giovane, tutti di Ferentino. Il fatto è accaduto ieri mattina nella città gigliata.

La ricostruzione

Tra i quattro, una donna di 40 anni, il figlio da poco maggiorenne, il compagno (anche lui quarantenne) e l'altro condomino, un cinquantatreenne (tutti protagonisti della lite e poi della colluttazione) da tempo non corre buon sangue. Durante l'ultima riunione di condominio, stando a una prima ricostruzione dell'accaduto, hanno iniziato a discutere. Ad accendere la "miccia" sarebbe stato il non rispetto delle regole e i troppi rumori che si sentono da un appartamento all'altro. Al termine dell'incontro dalle parole, i quattro, sono passati alle mani. Ad avere la peggio sono stati la donna e il cinquantatreenne.

Le indagini

Tutti e quattro sono finiti in ospedale, affidati alle cure dei dottori dell'ospedale "Fabrizio Spaziani" di Frosinone. Dell'accaduto sono stati informati i carabinieri che hanno avviato subito tutti gli accertamenti del caso. A conclusione delle indagini per i quattro protagonisti, tre uomini e una donna, è scattata la denuncia da parte dei militari della locale stazione al comando del maresciallo Raffaele Alborino, tutti coordinati dal capitano Camillo Giovanni Meo. Come detto, già da tempo i quattro condomini si erano resi protagonisti di discussioni durante le riunioni condominiali. L'ultimo incontro è finito con calci e pugni e la corsa nella struttura ospedaliera del capoluogo per le contusioni riportate a seguito della colluttazione.