Stava rimuovendo lastre di amianto da un'azienda di Torre del Greco che si occupa di lavorazione del legno, in particolare della realizzazione di bare, quando è caduto dal tetto. Un volo di circa quattro metri che gli ha provocato serie ferite. Grave un quarantunenne di Frosinone, ricoverato all'ospedale Cardarelli di Napoli. L'incidente sul lavoro si è verificato nel pomeriggio di martedì scorso. Sul posto sono arrivati il personale medico per i soccorsi e i carabinieri per effettuare i rilievi di rito e ascoltare i testimoni.

Il ciociaro stava lavorando all'interno di una azienda di Torre del Greco. Secondo una prima ricostruzione, era intento a rimuovere lastre di amianto, quando ha perso l'equilibrio finendo sul suolo dopo un volo di diversi metri. Subito sul posto è arrivata una ambulanza del 118 contattata dai colleghi del quarantunenne. Il frusinate è stato accompagnato all'ospedale Maresca di Torre del Greco. Dopo le prime cure i dottori ne hanno predisposto il trasferimento al Cardarelli di Napoli. Sul posto sono intervenuti anche gli uomini dell'Arma della Compagnia di Torre del Greco per i rilievi di rito e per chiarire l'esatta dinamica dell'accaduto. I militari, coordinati dal capitano Emanuele Corda, e degli uomini del comandante della stazione Capoluogo Vincenzo Amitrano, dovranno cercare di capire come l'uomo sia caduto, se ci sia stata qualche mancanza in tema di sicurezza o meno.

I carabinieri, come da prassi in queste situazioni, hanno ascoltato anche i colleghi dell'operaio per ricostruire l'accaduto. Il quarantunenne, come detto, è tuttora ricoverato nell'ospedale napoletano con gravi ferite, ma la sua vita, fortunatamente, non sarebbe in pericolo.