Nel corso di questo weekend i servizi di polizia tesi al contrasto dei reati predatori e dello spaccio di sostanze stupefacenti hanno riguardato, principalmente, il capoluogo e la città di Cassino. L'arrivo di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, in ausilio agli equipaggi delle Volanti della Questura e dei Commissariati, ha consentito di offrire maggiore sicurezza ai cittadini delle località monitorate dalla Polizia di Stato, grazie anche all'ormai collaudato sistema "Mercurio".

Particolare attenzione è stata posta dagli operatori di polizia ai centri commerciali, con particolare riguardo alle aree parcheggio, spesso prescelte da malintenzionati per il compimento di atti illeciti. Anche le maggiori stazioni ferroviarie della provincia sono stabilmente presidiate dagli uomini della Polizia Ferroviaria che hanno effettuato, soprattutto, un capillare controllo sui passeggeri extracomunitari in arrivo presso gli scali.

Nelle ore serali, invece, l'obiettivo degli agenti della Polizia di Stato si è spostato verso le aree ed i locali solitamente frequentati da giovani e dove è maggiormente sentita la "movida". Preziosa, come al solito, la collaborazione delle pattuglie della Polizia Stradale che in questo fine settimana hanno pattugliato le maggiori arterie di conduzione verso le zone balneari e di montagna. Sono state identificate, in 39 posti di controllo, oltre 500 persone e verificata la regolarità di circa 700 veicoli, 465 dei quali attraverso la piattaforma tecnologica "Sistema Mercurio". 4 sono stati i veicoli sequestrati, con relativa sanzione per i proprietari, per violazione del Codice della Strada.