Nel prosieguo dell'attività investigativa dei giorni scorsi che ha portato, tra l'altro, all'arresto del corriere che trasportava droga nel Cassinate, nel week end i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Cassino, insieme al personale della Stazione di Sant'Elia Fiumerapido, coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Santa Maria di Galeria (RM), a conclusione di un mirato servizio antidroga arrestavano un 39enne di Sant'Elia Fiumerapido (già censito per reati specifici, contro il patrimonio ed altro) per "detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente".

L'uomo, sottoposto a perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di due panetti di hashish abilmente nascosti in un mobile dell'abitazione, rinvenuti solo grazie alla presenza del cane antidroga Pedro, che ne fiutava la presenza. La sostanza stupefacente del peso complessivo di gr. 194 veniva sottoposta a sequestro unitamente ad un coltello artigianale, trovato con evidenti residui di stupefacente sulla lama, nonché una mazza da baseball.

Stante la flagranza del reato, l'uomo veniva arrestato e, al termine delle formalità di rito, tradotto presso la Casa Circondariale di Cassino su disposizione della competente Autorità Giudiziaria.