Grande spavento, intorno alle 22 di ieri sera, nel centro storico di Frosinone per l'incendio di un appartamento situato in un vecchio edificio della zona. Le fiamme hanno letteralmente divorato l'alloggio del quale, una volta terminata l'opera dei vigili del fuoco, è rimasto ben poco, se non un cumulo di cenere, mobili bruciati e anneriti e tanta puzza di fumo. 

Le fiamme, come detto, sono divampate all'improvviso, per cause in corso di accertamento (ma non è escluso un corto circuito innescato da qualche elettrodomestico in funzione) da parte dei vigili del fuoco e dei carabinieri, poco dopo le 22. La zona è situata nel cuore del centro storico - il piccolo appartamento si trova in Piazza Paleario, vicino al Conad, e vi si accede dalle scalette che poi conducono a Piazza Diamanti. Le fiamme hanno letteralmente distrutto l'appartamento generando paura tra i residenti che sono subito scesi in strada molto allarmati, visto che tutta la zona è stata investita da una nauseabonda nuvola di fumo acre e nero. 

C'è stato un vero fuggi fuggi generale, e solo l'arrivo dei vigili del fuoco e il loro pronto intervento ha riportato la calma tra gli abitanti del palazzo investito dalle fiamme e in quelli residenti negli stabili limitrofi. 

L'alloggio, poche stanze date in affitto, è abitato da alcuni ragazzi che però vi si recano saltuariamente e che ieri sera, fortunatamente, al momento dell'incendio non erano in casa. Insomma, poteva andare molto peggio.