A circa tre mesi dal violento pestaggio che ne causò la morte, il ricordo di Emanuele Morganti è più vivo che mai, come dimostrano le iniziative nate anche tramite i social network sui vari gruppi dedicati al ragazzo di Tecchiena di Alatri venuto a mancare lo scorso 26 marzo. Tanti i gruppi Facebook intitolati alla sua memoria, creati per chiedere giustizia.

Anche stamattina, tra le 9 e le 10, nel cielo di Alatri è stato fatto volare uno striscione con il messaggio: "Giustizia per Emanuele Morganti". L'iniziativa era inizialmente prevista per ieri pomeriggio, ma, a causa del maltempo, è stata rinviata a stamattina.