Arpa Lazio in azione questa mattina, insieme alla polizia di Stato, per una nuova ondata di controlli agli autolavaggi di Cassino gestiti da egiziani. L'obiettivo è quello di prelevare le acque di scarico e di analizzarne la composizione. Le prime verifiche sono scattate in via Di Biasio dove gli uomini dell'Arpa sono in azione. Non si fermano le verifiche sulla regolarità delle attività. Due già quelle poste sotto sequestro mentre i riflettori, ora, sono puntati sulle altre rimaste aperte. Anche il sindaco e, in particolare, il dirigente del settore commercio stanno analizzando le carte relative alla richiesta di Scia e a quelle documentazioni ancora carenti. Intanto gli uomini del commissariato continuano a indagare per fare luce sulla faida tra egiziani che ha portato al ferimento di diversi ragazzi in viale Bonomi.