Farà tappa a Ferentino, sabato prossimo, la marcia informativa-divulgativa sui danni indotti alla salute dagli agenti inquinanti del suolo, dell'acqua e dell'aria promossa dall'associazione "Medici di famiglia per l'ambiente di Frosinone e provincia" e rivolta alle popolazioni. «L'inquinamento della Valle del Sacco e gli effetti sulla salute: parola ai medici". Questo il titolo dell'evento in programma alle 17 nella sala consiliare. La presentazione è affidata al dottor Giovanbattista Martino, coordinatore dell'assosciazione. Previsto anche il saluto del sindaco Antonio Pompeo. Moderatori saranno la dottoressa Marzia Armida e il dottor Benedetto Iannello. Relatori la dottoressa Teresa Petricca, pneumologa, la dottoressa Maria Cristina Volponi, cardiologa e il dottor Giovanni Ghirga, pediatra Isde Italia, "La Valle del Sacco rientra tra i 53 Siti d'interesse nazionale per i quali è stata riconosciuta la necessità di provvedere e procedere a bonifica del suolo, dell'acqua e dell'aria - si legge nella pagina Facebook dell'associazione - I medici ritengono etico non occultare le realtà del proprio territorio rispetto i pericoli alla salute derivanti dall'inquinamento e, al tempo stesso, omissiva la non diffusione dei dati derivanti da studi internazionali, nazionali e regionali in merito alle malattie correlate. Esaminare insieme ai cittadini quanto scientificamente dimostrato da autorevoli studi epidemiologici è fare educazione e prevenzione primaria, aiutare a non commettere errori comportamentali che possano determinare ricadute sul benessere personale e collettivo. Aiutare nella comprensione non ha il significato di generare allarmismo - precisa il sodalizio dei medici di famiglia - Allarmiamoci insieme, al contrario, laddove ottiche distorte, in nome e per conto di obiettivi che poco hanno a che fare con il rispetto della dignità umana e della salute, intendano occultare il significato di essere Sin e di vivere circondati dal "mal aria".