Buco milionario all'Unicas, depositata una corposa informativa in procura. Un passaggio fondamentale, al momento contro ignoti, che permetterà al sostituto procuratore Marra di definire una vicenda complessa, grazie al prezioso lavoro degli uomini della Guardia di Finanza di Cassino, coordinati dal colonnello Fortino.

Almeno 10, al momento, le persone coinvolte nei cui confronti potrebbero esserci degli approfondimenti. Ma in questa fase il condizionale è d'obbligo visto che il magistrato ha proceduto secondo "il modello 44", cioè contro ignoti. Non si esclude nulla, neppure rapidi avanzamenti. Tutto è nelle mani della procura chiamata a dare una risposta non solo sul debito da oltre 30 milioni non versati. Ma anche e soprattutto a un intero territorio che ancora si interroga sul caso