Una mattinata di incidenti lungo la Statale 155: sei i feriti, di cui uno grave, in due distinti incidenti che si sono verificati tra l'incrocio di Laguccio e Frosinone, nelle prime ore di ieri mattina. E ancora una volta si levano le proteste per la mancata realizzazione della rotatoria all'uscita della superstrada Sora-Ferentino sulla 155. Un intervento che quantomeno garantirebbe una riduzione della velocità lungo il tratto della pericolosa strada.

Il primo incidente

Un impatto violento prima del sorgere del sole tra una Citroen, guidata da un trentaseienne di Alatri, e un pulmino, sempre Citroen, a bordo del quale viaggiavano alcuni operai. I due mezzi dopo l'impatto lungo il rettilineo dell'arteria 155 sono usciti fuori strada. Il pulmino si è fermato sul marciapiede, mentre l'utilitaria, dopo lo scontro, si è rigirata su se stessa. Entrambi i mezzi sono stati distrutti nella parte anteriore. Sul posto i carabinieri del nucleo radiomobile della locale Compagnia diretta dal maggiore Antonio Contente, il personale dell'Ares 118 e i vigili del fuoco. Il conducente della Citroen è quello che ha riportato le ferite più gravi ed è stato trasportato all'ospedale "Spaziani" di Frosinone, dove si trova ricoverato in prognosi riservata. Tre degli occupanti del pulmino hanno riportato ferite guaribili in pochi giorni. Saranno i rilievi dei militari a chiarire la dinamica dell'impatto e ad accertare le responsabilità.

Il secondo incidente

Questo, meno grave di quello di qualche ora prima, si è verificato sempre ieri intorno alle 6.30, lungo la Statale 155 all'altezza del bivio per Laguccio. Per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri di Alatri giunti sul posto per i rilievi di rito, due auto di grossa cilindrata si sono scontrate frontalmente riportando entrambe seri danni. Ferite, ma per fortuna in modo lieve, anche due delle persone che viaggiavano a bordo delle macchine coinvolte nel sinistro: tutte e due sono state trasportate all'ospedale Spaziani di Frosinone dalle ambulanze dell'Ares 118. Viabilità subito in tilt, anche a causa dell'ora in cui il traffico inizia ad intensificarsi a causa del passaggio di quanti si recano sul posto di lavoro. Questo doppio incidente ha riproposto il problema della sicurezza sulla martoriata statale 155, che con cadenza quasi giornaliera è teatro di sinistri stradali.