La droga diventa sempre più condominiale. Soprattutto a San Bartolomeo dove piccoli spacciatori si organizzano come possono per evitare che i cani anti-droga della polizia - che stanno mettendo a ferro e fuoco la zona - possano risalire ai proprietari. Ieri pomeriggio una massiccia operazione degli agenti del Commissariato ha permesso di scovare altra cocaina nascosta nell'intercapedine di un palazzo. Altra cocaina era nascosta nelle condotte di areazione di un palazzo: dieci dosi pronte a essere smerciate e duecento euro in banconote di vario taglio, ritenute dagli inquirenti il saldo di alcune cessione avvenute poco tempo prima. La strategia del malaffare si affina e i recenti blitz negli appartamenti, con diversi arresti, hanno costretto i malviventi a un repentino cambio di strategia, lasciando la droga in luoghi ritenuti sicuri ma, purtroppo, anche "pubblici". Nella stessa operazione è stato recuperato uno scooterone fiammante, rubato nella stessa città di Cassino qualche giorno fa.