La terribile vicenda dell'omicidio del 20enne Emanuele Morganti e la ricerca più celere possibile della verità, ha portato oggi alle 10.30 ad un sit-in di Forza Nuova all'esterno del tribunale. «La manifestazione davanti il Tribunale di Frosinone - dichiara il Coordinatore di Forza Nuova del Lazio Massimo D'Angeli - è un segnale che Forza Nuova vuole lanciare innanzitutto di vicinanza alla famiglia di Emanuele e al gruppo di giovani nato per lui "Giustizia per Emanuele", ma anche di indignazione verso un episodio di violenza inaudito, che deve assolutamente spingere la magistratura ad adottare misure e pene pesantissime nei confronti dei responsabili.

La violenza tra i giovani è un male nocivo quanto la droga e l'alcoolismo, e solo i magistrati hanno il potere in questo momento di dare un esempio significativo con la sentenza che verrà emessa. È fondamentale per rispetto di un ragazzo troppo giovane per morire e per una famiglia che a vita subirà un dolore senza fine. Noi di Forza Nuova vogliamo dar voce, insieme agli amici di Emanuele, al suo spirito da eroe che ha lottato fino alla fine. Noi siamo qui per chiedere giustizia e non abbiamo paura di far emergere la verità, quella verità che non ci porterà indietro Emanuele, ma quantomeno riscatterà in minima parte il diritto che aveva di continuare a vivere».