Ha chiamato la polizia per denunciare la scomparsa dei figli minori. Ma la versione dell'uomo non è apparsa molto credibile agli agenti, i quali, alla fine, hanno scoperto che i figli si erano allontanati per sottrarsi a insulti e minacce. Così l'uomo, un cinquantenne del capoluogo, è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e abbandono di minori.

I figli sono stati temporaneamente affidati ai parenti. In base a quanto accertato dagli agenti della sezione volanti, diretta dal vice questore Giuseppe Di Franco, la denuncia di allontanamento dei minori, un maschio e una femmina, di 15 e 13 anni, è avvenuta il giorno dopo il fatto. In pratica i due si sarebbero allontanati da casa e avrebbero vagato per la città per una giornata intera, trascorrendo fuori anche la notte. Non sapendo nulla di ciò, all'inizio, gli agenti hanno cominciato a cercare i ragazzi finché le ricerche non si sono stoppate alla notizia che il genitore era riuscito a mettersi in contatto con i ragazzi. Ma qualcosa non tornava e gli agenti hanno iniziato a indagare sui fatti in maniera più approfondita. Di fronte a una situazione all'apparenza normale, con i ragazzi regolarmente inseriti nella vita sociale e frequentanti la scuola, i poliziotti hanno capito che non tutto filava per il verso giusto.

Così è emerso un rapporto conflittuale tra l'adulto e gli adolescenti. Conflitto acuitosi a seguito della morte della madre dei ragazzi. E che, negli ultimi tempi, è un po' degenerato. Stando a quanto emerso dagli accertamenti condotti dalla questura di Frosinone, i ragazzi sarebbero fuggiti dall'abitazione paterna per sottrarsi a una serie di comportamenti del genitore quali insulti verbali, in qualche caso percosse e minacce. Minacce che - in base alle risultanze degli accertamenti - in qualche caso sarebbero state fatte anche con l'utilizzo di un coltello. La questura ha deciso di attivare allora le procedure a tutela dei minori che si trovino in stato di abbandono morale e materiale, interessando il tribunale per i minorenni di Roma. Il tribunale ora dovrà disporre ulteriori accertamenti per fare piena luce sul caso e decidere se adottare o meno provvedimenti di conseguenza. Intanto, in attesa di tutti gli atti, il padre è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e abbandono di minori. I ragazzi sono stati temporaneamente affidati a una parente.