Pene certe, senza sconti, per i suoi aggressori. E' l'obiettivo del sit in che si terrà il 26 maggio, davanti al tribunale di Frosinone, alle 10.30, per chiedere giustizia per Emanuele Morganti, il 20enne di Tecchiena di Alatri massacrato e ucciso da un branco inferocito nella notte tra il 24 e il 25 marzo scorsi a piazza Regina, davanti al Miro Music Club. 

L'iniziativa nasce dal gruppo Facebook "Giustizia per Emanuele Morganti", che riunisce su internet più di tremila persone. Dallo stesso gruppo era già nato il pellegrinaggio silenzioso al cimitero di Frosinone per rendere omaggio al ventenne di Tecchiena a un mese dalla sua morte. Lo scorso 6 maggio l'Istituto di istruzione superiore Sandro Pertini di Alatri, frequentato dal ragazzo, ha organizzato una cerimonia per ricordarlo. La preside ha consegnato alla famiglia Morganti il diploma conseguito da Emanuele mentre alcune ragazze hanno donato rose bianche alla madre.