Serve una bonifica urgente dell'area di via Morolense dove giovedì è scattato l'allarme a seguito degli esiti dei prelievi effettuati dall'Arpa Lazio nelle acque del fosso Vadisi, in località Ferruccia. Rinvenute concentrazioni di sostanze inquinanti tra cui piombo, cromo, nichel, zinco, solventi organici aromatici, fosforo, azoto ammoniacale, alluminio e idrocarburi pesanti.
Il sindaco Fiordalisio ha fatto subito scattare i divieti nella zona. Questa mattina il Comando della Municipale inizierà ad apporre la segnaletica nell'area interessata. «La zona circoscritta – precisa il primo cittadino - parte dall'incrocio con la Morolense fino a quello con lo stabilimento ex porcilaia. Si estenderà per cinquanta metri a destra e sinistra del fosso».
Le richieste di campionamento da parte dell'amministrazione comunale e i successivi accertamenti dell'Arpa sono scaturiti dai forti odori che nei mesi scorsi hanno ammorbato l'aria in località Ferruccia.