Ancora incidenti causati dai cinghiali sulla Casilina a Colfelice. La scorsa notte, nelle vicinanze del bivio sud per il centro del paese, una signora alla guida di un'auto si è trovata all'improvviso di fronte a un grosso cinghiale che attraversava la strada. La donna è rimasta illesa, mentre la vettura ha subito danni consistenti. Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri di Pontecorvo.

«È da segnalare ancora una volta che da più anni nel territorio si verifica un'invasione di cinghiali che determina seri danni e pericoli sia al traffico automobilistico che agli abitanti del posto e alle colture», ha affermato il sindaco Bernardo Donfrancesco. Il Comune di Colfelice, che già in precedenza si era rivolto alla Regione Lazio e alla Provincia di Frosinone, tornerà a chiedere alla Regione interventi rapidi per scongiurare l'ulteriore aggravarsi della situazione e sollecitare decisi e rapidi interventi per risolvere il problema tra cui «un piano concreto di prevenzione della riproduzione dei cinghiali, il posizionamento di gabbie di cattura e predisporre attività di vigilanza soprattutto nelle aree dove si verificano abitualmente gli avvistamenti», ha spiegato Donfrancesco. Animali che non hanno timore di avvicinarsi alle case, anche di giorno, mettendo a rischio l'incolumità dei cittadini.

Domenica a Cervaro sono stati segnalati cinghiali a "passeggio" in via Sprumaro. Uno in particolare ha "tenuto compagnia" alle signore dirette al mercato o ai fedeli appena usciti dalla messa. A coglierlo mentre si aggirava per le vie è stato lo scatto di Ivo Ierardi: si vede un animale, che contrariamente rispetto ai timori, era piuttosto mansueto. Magari solo a caccia di cibo. Certo, la sua presenza non ha lasciato tranquilli i cittadini che, da tempo, raccontano di queste incursioni sia notturne che diurne.