Picchia la moglie e tenta di tagliarsi la gola all'arrivo dei carabinieri: arrestato un 35enne. È accaduto ieri mattina a Sora: in seguito alla segnalazione telefonica al 112 di un cittadino che aveva visto un uomo armato di coltello minacciare una donna, i militari del Nucleo Radiomobile della locale Compagnia, si sono recati sul posto.

Lì, trovavano una donna in lacrime, fuori dal portone, in evidente stato di agitazione e con alcuni segni di percosse. La stessa riferiva di essere stata picchiata e minacciata con un coltello dal marito, che si era chiuso in casa.

Dopo una lunga trattativa, i militari riuscivano a convincere l'uomo ad aprire il portone. Alla vista dei carabinieri, l'uomo, puntandosi un coltello alla gola, minacciava di uccidersi. Dopo una breve mediazione, approfittando di un momento di disattenzione, il capopattuglia si lanciava interveniva prontamente, riuscendo a disarmare e ad ammanettare il 35enne, senza conseguenze per alcuno.

La perquisizione domiciliare, inoltre, permetteva di rinvenire due grammi di hashish in possesso dell'uomo, che è stato tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia, violenza privata e lesioni personali e tradotto nel carcere di Cassino, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, mentre la sostanza stupefacente ed il coltello venivano posti sotto sequestro.