Il grido d'allarme dei tanti agricoltori che hanno lanciato a seguito delle gelate dei giorni scorsi, e che hanno determinato danni alle colture, poi confermato dall'intervento della Coldiretti, porta ad un sostegno dell'amministrazione comunale. L'ente di Anagni guidato da Fausto Bassetta infatti viene incontro ai tanti agricoltori danneggiati, nei giorni scorsi, dall'eccezionale gelata, che si è abbattuta sul territorio a causa delle improvvise basse temperature.
L'iniziativa di Bassetta
Il sindaco Fausto Bassetta ha così inviato una lettera alla Regione Lazio per chiedere gli indennizzi destinati alla categoria, segnalando «danneggiamenti ingenti alle produzioni agrarie». Una segnalazione necessaria, secondo il sindaco «avendo avuto contezza di danni significativi alla colture in atto, specialmente per quanto concerne la coltivazione dei vigneti».
Area nord colpita
Il territorio anagnino è stato tra i più colpiti della provincia dal clima registrato nei giorni scorsi, che ha compromesso pesantemente i raccolti stagionali e messo in difficoltà numerosi produttori. Nella lettera inviata alla Regione, il sindaco Bassetta fa presente di essere a conoscenza del fatto che - in base al Piano agricolo 2017 - sono indennizzabili soltanto le coltivazioni preventivamente assicurate, aggiungendo però che, date le straordinarie e non prevedibili condizioni climatiche si sono venute a creare, l'amministrazione comunale non vuole lasciare nulla di intentato, segnalando pertanto la necessità di attivare le eventuali misure di sostegno dove è possibile. Una richiesta, in pratica, di riconoscimento di calamità naturale per compensare i danni registrati in una vasta area del territorio e aiutare gli agricoltori già alle prese con altre problematiche dovute al clima e non solo. Una iniziativa lodevole che cerca di trovare risposte ad un settore che rappresenta una eccellenza del nostro territorio e che, al di là della crisi generale, è un volano economico e occupazionale per l'area nord.