Il cane di Franco Castagnacci, padre di Mario, uno dei due incarcerati a Regina Coeli per il pestaggio che ha portato alla morte di Emanuele Morganti, è stato ucciso da dei vigliacchi in un modo atroce.

Oris era agonizzante in giardino quando Franco è rincasato. Il cinquantenne ha provato a chiamare la Asl veterinaria per salvarlo, ma nessuno è potuto intervenire e il pastore maremmano di soli 9 mesi è morto tra le sue braccia, ammazzato probabilmente con una polpetta di carne macinata farcita anche con dei pezzi di vetro (i cui resti sono stati ritrovati in giardino). Non vi è alcun elemento che faccia pensare a una ritorsione per la morte di Emanuele Morganti. Franco continua a difendersi dalle accuse mosse contro di lui.