Quando questa mattina l'avvocato Anna Ciaraldi del foro di Cassino si è recata nel suo studio legale in piazza Dante nel centro del paese di San Giorgio, ha trovato un lumino funebre acceso davanti alla porta dell'ufficio. Tanto lo stupore e lo spavento del noto avvocato del foro di Cassino che già alcuni mesi fa aveva subito altri atti di tipo intimidatorio. L'avvocato si è rivolto alla stazione dei carabinieri del paese della Valle dei Santi per denunciare l'accaduto. "Una situazione inaccettabile - ha dichiarato l'avvocato Ciaraldi - andare al lavoro e trovare un lumino accesa davanti la porta del mio studio è un chiaro segnale di morte". Presumibilmente il gesto è legato a qualche caso di cui l'avvocato potrebbe essersi occupato in passato. Un episodio, questo, che desta preoccupazione.