Terremoti, frane e inondazioni. I rischi geologici nella provincia di Frosinone saranno oggetto di un convegno che si terrà oggi nella sala consiliare del comune di Sora, ente che patrocina l'iniziativa. Il programma prevede alle 10 i saluti istituzionali del sindaco di Sora Roberto De Donatis e del presidente dell'ordine dei Geologi del Lazio, Roberto Troncarelli. Alle 10.30 interventi scientifici a proposito del "Rischio Sismico: il problema dell'amplificazione locale" su cui relazionerà Giuliano Milana, dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Degli "Scenari di franosità sismoindotta nei comuni di Sora, Alvito e Gallinaro: applicazione sperimentale di una nuova metodologia integrata" parleranno invece Carlo Esposito, del dipartimento di Scienze della Terra della Sapienza-Università di Roma e Francesca Pallone, libera professionista. Della "Prevenzione dei rischi e la gestione delle emergenze: siamo sicuri di essere resilienti all'evento?" si occuperà Antonio Colombi dell'Agenzia regionale di Protezione civile della Regione Lazio. Dopo la pausa, alle 15 gli interventi riprenderanno con la relazione del dirigente dell'Autorità di bacino distrettuale dell'Appennino meridionale, Giacinto Straniero, su "Il rischio
idraulico: dalla mitigazione alla gestione". Alle 15.30 via al dibattito con i relatori e con il funzionario geologo dell'area Genio civile del Lazio Sud, Ermanno Ragozzino. Alle 17 le conclusioni dell'evento che vedrà quindi relatori di altissimo livello su temi di amplio interesse per un territorio come il nostro soggetto ad alti rischi di ogni tipo. La partecipazione è gratuita. È possibile prenotarsi online al sito www.geologilazio.it. Le iscrizioni saranno chiuse al raggiungimento del limite di capienza della sala. I crediti formativi Apc saranno riconosciuti in base all'effettiva frequenza al corso.