Evade dai domiciliari dopo una lite in famiglia. E finisce di nuovo in manette. E' accaduto l'altra sera a Cassino, dove un quarantenne ai domiciliari per furto, è uscito di casa sbattendo la porta.
Peccato per lui, però, che gli agenti del Commissariato di Cassino - agli ordini del vicequestore Alessandro Tocco - erano impegnati in un controllo del territorio. E hanno individuato e tratto in arresto immediatamente il quarantenne. 
Ora costretto a rispondere anche di evasione.