Ancora un blitz agli autolavaggi che "affollano" determinate aree urbane. Gli uomini del commissariato di Cassino, agli ordini del vice questore Alessandro Tocco, hanno passato al setaccio le attività che, generalmente, sorgono in garage e affacciano sulla strada, per verificare scarichi e smaltimenti. Sotto la lente della polizia, che ha avviato l'intervento ieri e lo sta ultimando e definendo in questo ore, anche le autorizzazioni da parte sia dei titolari italiani che egiziani. Le attività di autolavaggio sono diventate un vero business a Cassino con costi contenuti e servizi eccellenti. Di recente alcune di queste realtà commerciali erano finite nel mirino degli amministratori comunali, che avevano chiesto controlli alle forze dell'ordine, per il volantinaggio affidato a profughi minorenni.