Via Triventi: la "strada della vergogna" che grida vendetta. Due mezzi pesanti si incrociano sulla stretta stradina periferica ed è il caos. Succede spesso, anche a cadenza giornaliera. In genere, per evitare di rimanere bloccati, gli autisti dei camion in ingresso e in uscita dalla ditta che lavora rifiuti situata al termine della strada si sentono telefonicamente e, con soste strategiche, evitano di incrociarsi nei punti più stretti. A volte, però, neppure i calcoli più precisi risultano efficaci e il traffico si blocca con conseguenti rischi per pedoni e automobilisti.
I residenti di via Triventi aspettano da tempo un intervento risolutivo. Hanno ricevuto molte promesse, sanno dell'esistenza di un progetto che prevede un percorso alternativo che dovrebbe deviare il traffico pesante, ma di fatto continuano a vivere l'esasperante situazione che diventa insostenibile soprattutto nei momenti in cui si ha fretta e si incrociano i mezzi pesanti in transito.
Per gli abitanti della zona la strada è diventata un incubo. Sono stanchi di chiedere, stanchi di parole e soprattutto stanchi di aspettare.