Dopo l'autopsia, oggi i funerali di Sante Lucarelli, da tutti conosciuto come Santino, l'anziano morto tra le fiamme che domenica scorsa avrebbe festeggiato il suo ottantatreesimo compleanno.
Sabato pomeriggio il pensionato stava bruciando delle sterpaglie in un terreno dietro la sua abitazione di via Sura quando il fuoco lo ha investito e ucciso. Le fiamme, alimentate da un vento sostenuto, hanno raggiunto il suo corpo ustionandolo in diverse parti del corpo.
Sul posto si sono portati i sanitari del 118, i vigili del fuoco del distaccamento di Sora che hanno spento l'incendio e i carabinieri del Norm per i rilievi del caso. La salma dell'uomo è stata trasportata dalla ditta funebre "2Petitta" nella serata di sabato presso l'ospedale di Cassino, dove ieri è stata effettuata l'autopsia, necessaria per chiarire la causa del decesso. In particolare per stabilire se l'uomo si sia sentito male e sia caduto sul fuoco o se sia rimasto intossicato dal fumo prima di venire avvolto dalle fiamme.
La camera ardente è stata allestita ieri pomeriggio nell'obitorio dell'ospedale di Cassino. Grande lo sconforto dei familiari, soprattutto della moglie, dei figli e delle figlie che in un unico abbraccio, sorretti dall'affetto di tutti i parenti e di quanti conoscevano il pensionato, stanno vivendo ore davvero molto difficili.
In tanti si stringeranno al dolore e con una preghiera porgeranno l'estremo saluto nel pomeriggio di oggi: la salma giungerà alle ore 14.30 nei locali della Chiesa di San Ciro in località Trecce, e alle ore 16 verranno celebrati i funerali. La famiglia del defunto invita a non salutare il caro scomparso con fiori, ma con opere di bene.