Si è tenuta ieri al Tribunale di Frosinone l'udienza di convalida dell'arresto in flagranza di reato del ventenne L.L. e del ventottenne G.B. ma i due giovani ceccanesi, per ora rimessi in libertà in attesa del processo fissato per il prossimo 21 novembre, hanno negato di essere gli autori del furto con scasso avvenuto due notti fa all'interno dello stabilimento ferentinate Thermopack in zona Asi.

Davanti al giudice Logaluso, invece, i carabinieri del Norm di Anagni, coadiuvati nell'intervento dai colleghi del comando ferentinate, hanno riferito di essere accorsi dopo l'attivazione dell'allarme, aver notato immediatamente la presenza di un furgone parcheggiato nelle vicinanze della struttura, in un'area poco illuminata e tale da non rendere visibile la targa, e di essersi appostati lì fino all'arrivo dei due imputati.

Poi hanno raccontato della procedura di perquisizione del veicolo, risultato di proprietà di uno dei diretti interessati, rinvenendo al suo interno gli attrezzi potenzialmente utilizzati per l'effrazione e nei pressi dello stesso tre smerigliatrici sottratte alla Thermopack assieme a ulteriori attrezzature e utensili per un valore complessivo di 2.000 euro. La refurtiva è stata recuperata.

L.L. e G.B., quest'ultimo già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio e la persona, si sono difesi rispondendo a tutte le domande del giudice, hanno dichiarato che si sono fermati con il furgone e sono scesi nella piazzola del distributore di benzina, luogo del seguente arresto, ma di non avere niente a che fare con il furto aggravato in concorso e con il danneggiamento di cui sono accusati. E gli avvocati difensori Misserville e Ceccarelli hanno fatto notare come tra lo stabilimento in cui è avvenuto il misfatto e la stessa piazzola in cui sono scattate le manette ci sia una notevole distanza e a tal proposito si sono riservati di presentare una documentazione più precisa.

Ai loro assistiti, nel frattempo, è stato convalidato l'arresto con temporanea scarcerazione. E per il processo per direttissima a loro carico le porte dell'aula del tribunale frusinate si apriranno tra otto mesi.