Continuano le proteste degli operai dello stabilimento Fca di Pomigliano d'Arco, davanti ai cancelli di Cassino. Oltre 500 tute blu del sito campano sono state infatti trasferite nella fabbrica ai piedi dell'Abbazia in attesa che a Piedimonte, nelle prossime settimane, partano le tanto attese assunzioni. Molti lavoratori del "Giambattista Vico" si oppongono però alla trasferta e ormai da settimane con sit-in e manifestazioni protestano a Cassino, tant'è che è nato anche il comitato "Pomigliano No Cassino".

Intanto Fca si gode il successo nelle immatricolazioni che in larga parte deriva proprio dalle produzioni Alfa di Cassino. Le vendite FCA a febbraio superano ancora una volta i dati relativi al mercato europeo. Aumentate dell'8,7 per cento le immatricolazioni (a fronte di una crescita complessiva del 2,1 per cento), la quota di mercato raggiunge il 7,9 per cento rispetto al 7,4 per cento di un anno fa. Il febbraio migliore dal 2010 che sembra ancora una volta, guardando gli ultimi mesi, allontanare definitivamente le nubi della crisi. Segno positivo per tutti i marchi del gruppo nel mese più corto dell'anno: Alfa Romeo +23,5%, Fiat +8,3%, Lancia +5,3% e Jeep +1,3%.