Sono tre persone di Ceccano, rispettivamente di 40, 47 e 34 anni, i malviventi acciuffati ieri pomeriggio dai carabinieri, nella piazzetta di Tecchiena di Alatri, a ridosso della Regionale 155, mentre si accingevano a compiere una rapina in una gioielleria della zona. I dettagli dell'operazione sono stati illustrati poco fa nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso il Comando provinciale dei carabinieri di Frosinone.

I militari hanno spiegato che tutto ha preso le mosse da una rapina compiuta a Ceccano, lo scorso 3 gennaio, ai danni di una tabaccheria. Di lì hanno preso le mosse le indagini in seguito alle quali i carabinieri hanno tenuto sotto strettissima sorveglianza diverse persone sospettate di aver compiuto quel colpo, e non solo.

Fino a ieri pomeriggio, quando i tre ceccanesi sono stati letteralmente circondati da macchine dei carabinieri che hanno agito con l'ausilio di un elicottero. Il sospetto è che il terzetto stesse per compiere una rapina ai danni di una rivendita di preziosi poco distante il luogo in cui sono stati intercettati. Si è quindi proceduto ad un fermo per indizio di reato. Quindi, sono stati contestati loro i reati di tentata rapina aggravata in concorso, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale, furto, porto di armi ed oggetti atti ad offendere.