Immigrazione irregolare e prostituzione sotto stretto controllo. Gli agenti della polizia di Stato, nel corso di una specifica attività predisposta dal questore Filippo Santarelli, finalizzata ad arginare il fenomeno dell'immigrazione irregolare nella provincia, hanno setacciato il territorio. In azione personale delle volanti, dell'Ufficio immigrazione, della scientifica, della polfer e del reparto prevenzione crimine Lazio. Le pattuglie hanno controllato, in particolar modo, lo scalo ferroviario di Ferentino e l'asse attrezzato di Frosinone, luoghi particolarmente frequentati da cittadine straniere, dedite  all'attività di prostituzione. Nel corso del blitz, otto donne di nazionalità nigeriana sono state accompagnate negli uffici della Questura per accertamenti sull'identità personale e nei confronti di tre di loro, clandestine sul territorio nazionale, sono state eseguite la procedure di espulsione. L'azione costante posta in essere dalla polizia ha già prodotto risultati importanti. La Questura di Frosinone continuerà anche nei prossimi giorni l'opera di contrasto.