«Ci segnalano che a Boville Ernica un gruppo di persone gira casa per casa per una presunta raccolta fondi pro Piccolo Rifugio di Ferentino. A quanto pare addirittura rilasciano una ricevuta. Queste persone non sono autorizzate dal Piccolo Rifugio. Non le conosciamo».

Appena venuti a conoscenza della truffa, lo staff del Piccolo Rifugio ha messo in allerta i cittadini, rendendo noto che non c'è alcuna raccolta fondi porta a porta né a Boville Ernica e né altrove.

«Il Piccolo Rifugio non svolge questo tipo di iniziative - tiene a sottolineare chi, nella struttura della città gigliata, dedica impegno, amore, solidarietà senza secondi fini - A chi ci aiuta, e così regala occasioni, opportunità e sorrisi alle persone con disabilità, diciamo e continuiamo a dire il nostro grande grazie. Per fare un'offerta potete venire a trovarci direttamente al Piccolo Rifugio (via Pettorini 100 a, Ferentino; telefono 0775244051; email ferentino@piccolorifugio.it) oppure utilizzare il conto corrente bancario della Fondazione Piccolo Rifugio Onlus presso Banca Prossima, IBAN IT36 Y033 5901 6001 0000 0004 835, o fare un versamento sul conto corrente postale 14406375 intestato alla Fondazione Piccolo Rifugio. Le offerte sono anche fiscalmente deducibili o detraibili».

Insomma, le persone che stanno andando a bussare nelle case della gente per chiedere soldi per il Piccolo Rifugio, non sono assolutamente autorizzati. Sono soltanto truffatori. Episodi sono stati segnalati da Boville Ernica, ma non si esclude che i malfattori abbiano raggiunto anche altre zone della provincia. Ieri la nota del Piccolo Rifugio per mettere in guardia i cittadini.